I luoghi

L'importanza del territorio

Tenuta Carretta - I luoghi

Tenuta Carretta si trova nel Roero, a Piobesi d’Alba, un territorio collinare posto a nord della città di Alba, sulla sinistra orografica del fiume Tanaro. Qui c’è il centro aziendale, circondato da poco meno di 35 ettari di vigneto. A sud del fiume si estendono invece le colline delle Langhe, dove sono ubicati la restante parte dei vigneti, pari a ulteriori 35 ettari, per un totale di oltre 70 ettari complessivi.

I suoli delle Langhe

Nell’area viticola delle Langhe (la cosiddetta Bassa Langa) il paesaggio è caratterizzato da rilievi collinari marnosi, con versanti a profilo rettilineo e con crinali arrotondati e, allo stesso modo, i fondovalle ad andamento rettilineo parallelo. È l’area dove il vigneto regna sovrano, mentre nelle parti più alte, quelle a Sud verso l’Appennino ligure, accanto al prato-pascolo, al noccioleto e al bosco, si sta ampliando la superficie a vigneto, soprattutto per la produzione dello spumante Alta Langa DOCG.

Tenuta Carretta | I suoli delle Langhe

I suoli del Roero

Il Roero appare invece un sistema collinare meno organizzato, con versanti tipicamente più ripidi e impervi, valli strette e profonde, talora con versanti a picco a seguito di fenomeni di natura erosiva e rocche selvagge, dove le coltivazioni (il vigneto, ma anche il noccioleto e il frutteto, e le coltivazioni di fragole e ortaggi) si alternano a boschi impenetrabili.

L’elemento unificante di Langhe e Roero è quello geologico-stratigrafico, che si caratterizza per una potente serie di sedimenti e rocce sedimentarie detritiche marnoso-arenacee, depositatesi prevalentemente in ambiente marino a partire dall’Oligocene medio-superiore (30-35 milioni di anni fa circa) e genericamente nota come “Bacino Terziario Ligure Piemontese”.

I suoli del Roero sono però più giovani di quelli delle Langhe, in quanto si tratta di terre emerse dalle acque dell’antico mare Padano in tempi successivi, durante la fase Pliocenica dell’era Terziaria. Per questo motivo i terreni nel Roero sono generalmente più soffici e con una migliore permeabilità, dovuta a una percentuale in sabbia decisamente superiore.

Tenuta Carretta | I suoli del Roero

L’effetto delle caratteristiche dei suoli sui vini

L’interazione tra le caratteristiche del suolo, il microclima e le diverse varietà di vite, unitamente alle limitate quantità di uva prodotte per ettaro, conferiscono ai vini caratteristiche uniche: i terreni più sabbiosi sono quelli che esprimono vini più profumati ed eleganti, dove invece la sabbia si unisce a marne maggiormente calcaree, i vini diventano più austeri e adatti a lungo affinamento.